Regolamento

Regolamento

Campionato Regionale MTB Enduro-Sicilia

 

1.DEFINIZIONE

• La specialità MTB Enduro è una emergente specialità nel panorama delle competizioni Mountain Bike
• La gara di MTB Enduro non è una competizione di cross country, né di discesa
• La gara di MTB Enduro si disputa su di un circuito segnalato con un numero variabile di prove speciali (PS) prevalentemente in discesa, caratterizzate da una percentuale di tratti pedalati in salita non superiori al 10% del loro sviluppo totale e con un percorso che privilegia la tecnica di guida in ogni condizione
• La classifica è ricavata dalla somma dei tempi di percorrenza del concorrente nelle prove speciali sommati agli anticipi o ritardi al Controllo Orario (CO)
• I trasferimenti tra una PS e l’altra non sono cronometrati, tuttavia sono fissati tempi imposti entro i quali ogni concorrente deve transitare, inoltre verrà imposto un tempo massimo di ritardo che sarà fissato dalla giuria di gara e comunicato in segreteria prima della partenza. I concorrenti che giungeranno ai punti di controllo oltre il tempo massimo verranno automaticamente esclusi dalla gara
• Per evitare eventuali tagli lungo il percorso possono essere previsti alcuni controlli a sorpresa
 

2. PARTECIPAZIONE
• Possono partecipare tutti gli atleti regolarmente tesserati con una società sportiva affiliata ad un qualsiasi ente di promozione sportiva facente parte della Consulta di ciclismo.

 

3. CATEGORIE

• Le categorie sono le seguenti:

Denominazione categoria

Età

 

Gara

 

 

 

 

 

 

 

 

E-1

Da 15 a 18 anni

 

Completa

E-2

Da 19 a 29 anni

 

Completa

E-3

Da 30 a 39 anni

 

Completa

E-4

Da 40 a 49 anni

 

Completa

E-5

Dai 50 e oltre

 

Completa

  

 

                                              

 

 

 

 

 

E-D

Donne(qualsiasi età)

 

 

Completa

 

C-P               

Categoria promozionale (tutte le età )

 

Una sola PS

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

       
       

 

 

       

4. START
• La partenza è data per gruppi di 1, 2, 3 o 4 concorrenti, ogni 15, 20, 30 o 60 secondi, a discrezione dei commissari di gara e del numero di iscritti. I tempi imposti per i trasferimenti permettono ai concorrenti di procedere per piccoli gruppi
• E’ possibile compiere la ricognizione del percorso.

 

5. REGOLAMENTO SPECIFICO
• I concorrenti devono rispettare il regolamento della manifestazione e il codice della strada, in particolare per i tratti di percorso non interdetti al traffico
• Le prove speciali saranno chiuse al traffico solo durante lo svolgimento della gara e non durante le prove libere
• Lungo le speciali siate sportivi e lasciate passare chi è più veloce di voi
• Ogni concorrente deve essere, durante la gara, completamente autosufficiente provvedendo da se anche a eventuali riparazioni e/o sostituzioni di componenti del proprio mezzo (esempio, cambio camera d’aria) ad eccezione dell’area paddock

 

6. ISCRIZIONE
Il costo di iscrizione ad ogni singola gara è di € 30,00 (€ 20,00 per la Cat. Promozionale) se effettuato entro la mezzanotte del  venerdi  antecedente alla gara, se fatta dopo, il costo subirà una maggiorazione di € 5,00.Tale somma dovrà essere versata all’associazione organizzatrice della singola tappa, secondo le modalità da loro fornite.

 

 

 

7. ATTRIBUZIONE DEI NUMERI DI GARA
• I numeri di gara saranno attribuiti al momento dell’iscrizione della prima gara e saranno sempre gli stessi per tutto il campionato, l’atleta avrà l’obbligo di custodire il proprio numero per tutto il campionato e portarlo con se per le varie tappe. Nel caso un atleta si presenti ad una gara senza il numero precedentemente assegnato,per avere un nuovo numero dovrà pagare la penale di €2,00.

Ogni atleta al momento dell’iscrizione avrà la possibilità di scegliere il numero che preferisce, che, se sarà disponibile gli verrà assegnato, in caso non sarà disponibile sarà l’organizzatore ad assegnarli un numero di gara.

 

8. BICICLETTA

- si possono usare solo ed esclusivamente mountain bike di tipo Full con escursione uguale o superiore a 130mm.
• È vietato sostituire il telaio (sia la parte anteriore, che il carro posteriore), la forcella, le ruote, durante tutta la durata della competizione
• Punzonature: l’organizzazione fornirà, durante la verifica tessere, a ogni concorrente cinque contromarche adesive, due per il telaio (parte anteriore e carro posteriore), una per la forcella anteriore e due per ruote della bici e sarà cura di ogni concorrente applicarle alla propria bici (punzonatura) e proteggerle in caso di pioggia o fango
• Durante la gara l’organizzazione verificherà la presenza delle contromarche (punzonatura) ed il concorrente che non avrà tutte le contromarche correttamente posizionate o non si presenterà alla verifica, sarà squalificato
• Le estremità del manubrio devono essere protette con tappi
• La bicicletta deve essere in perfetto stato di manutenzione ed efficienza. La direzione di gara si riserverà di escludere dalla competizione i concorrenti che non rispetteranno tale norma.

 

9. EQUIPAGGIAMENTO
• E’ obbligatorio l’uso del casco durante tutto lo svolgimento della gara, sia nei trasferimenti che lungo le prove speciali.
• Nell’affrontare i tratti di percorso scelti come Prove Speciali (P.S.) sono obbligatori Casco Integrale , Guanti lunghi, protezioni per le ginocchia e para-schiena omologati CE. Per la Categoria promozionale sono obbligatorie anche le protezioni per i gomiti.
• Chi si presenterà alla partenza senza casco sarà squalificato
• È possibile utilizzare due tipi di casco, uno più leggero tipo XC durante i trasferimenti e l’altro Integrale per le prove speciali
• Ogni concorrente deve essere completamente autosufficiente e non può avere assistenza esterna per tutta la durata della gara ad eccezione dell’area paddock o area specifica, per la quale, l’organizzazione darà comunicazione sull’esatta ubicazione, dove i concorrenti transitano all’inizio e fine di ogni giro e ogni Squadra può predisporre per l’assistenza ai propri concorrenti
• È consigliato un approccio alla competizione consono alle proprie capacità tecniche e preparazione atletica
• È consigliato avere con se il telefono cellulare, per essere rintracciati o per contattare l’organizzazione in caso di problemi durante lo svolgimento della gara. La direzione di gara comunicherà durante il briefing il numero di telefono da contattare in caso di emergenza ed inoltre tale numero sarà riportato sulla tabella di marcia che ogni concorrente ha applicato alla propria bici.

 

10. PERCORSO
• Il percorso di una gara deve essere prevalentemente sterrato e risaltare l’aspetto tecnico della guida della mountain bike. Presenta tratti stretti ed esposti, rocce, guadi, salite e discese ripide ed è inadatto a concorrenti poco allenati o principianti
• Il tracciato è segnalato con cartelli ed alcuni tratti sono delimitati da fettucce; il taglio anche, involontario, di tratti del tracciato comporta l’immediata squalifica
• Qualora un concorrente dovesse uscire dal tracciato fettucciato, è tenuto a rientrarvi dallo stesso punto e a ripristinare la fettuccia strappata, pena la squalifica
• Gli organizzatori devono assolutamente predisporre il percorso completamente segnalato in modo definitivo, compresi cartelli specifici per linee di partenza ed arrivo di ogni singola Prova Speciale, almeno 24 ore prima della partenza per dare la possibilità ai concorrenti di svolgere ricognizioni – prove libere
• È vietato apportare modifiche al percorso da parte dei concorrenti durante lo svolgimento delle manifestazioni; l’organizzazione si riserva di modificarlo senza preavviso nel caso di emergenze di tipo meteorologico e comunque per garantire la sicurezza in gara
• È vietato farsi trasportare, spingere o tirare da veicoli a motore
 

12 - PROVE SPECIALI & EVENTUALI PENALITà

• I concorrenti partono ad intervalli (15 – 20- 30 o 60 secondi). Gli intervalli saranno definiti dalla direzione di gara e comunicati prima della partenza della gara. I concorrenti devono trovarsi pronti a partire all’inizio della PS all’orario indicato sulla propria tabella oraria consegnata dagli organizzatori

-Nelle Gare, se il concorrente percorre il trasferimento (non cronometrato) in un tempo inferiore a quello assegnato, giungendo in anticipo sul proprio orario di partenza di una qualsiasi P.S., deve attendere prima della linea di partenza sino all’orario indicato sulla propria tabella oraria.

-il concorrente che anticiperà la partenza, rispetto al proprio orario, sarà calcolato tale anticipo sommandolo al tempo di percorrenza della P.S. Al contrario, il ritardatario rispetto al proprio orario di partenza potrà partire per la PS utilizzando un’apposita corsia di “start”, previo il consenso del personale di servizio, ed il suo tempo di percorrenza della P.S. sarà calcolato a partire dall’orario “teorico” indicato sulla propria tabella oraria.

-Il concorrente che sarà trovato alla partenza senza abbigliamento e attrezzatura adeguata sarà squalificato.

- Perché una gara sia convalidata è indispensabile che almeno il 50% delle prove speciali siano valide ed effettuate da tutti i concorrenti

 

13. ORARIO DI PARTENZA
• L’orario di partenza della gara deve essere comunicato in segreteria di gara almeno 1 ora prima della partenza, fatta eccezione per questione di forza maggiore. L’orario di partenza delle singole PS, per ogni concorrente, è fissato dall’organizzazione, ed è fatto osservare dagli addetti alla partenza di ogni PS
• L’organizzazione deve affiggere gli orari di partenza almeno 30 minuti prima della partenza del primo concorrente, oltre a consegnare ad ogni concorrente una tabella personale
• È responsabilità del concorrente verificare la presenza di eventuali errori del proprio orario di partenza compresa la tabella oraria

 

14. BRIEFING
• Potrà essere effettuato un briefing dal direttore di gara nella zona della partenza 30 minuti prima della partenza del primo concorrente
• Tale procedura è importante per dare ai concorrenti eventuali informazioni o modifiche dell’ultimo momento allo svolgimento della gara pertanto è consigliata la presenza ad ogni concorrente

 

15. ASSISTENZA ED AIUTO
• In caso di incidente è dovere di ogni concorrente prestare soccorso al concorrente in difficoltà ed eventualmente avvertire i soccorsi
• La direzione di gara si riserverà di penalizzare o squalificare i concorrenti che non rispetteranno tale norma, oltre a incorrere nelle possibili conseguenze penali di un’omissione di soccorso
• Ogni concorrente che si ritira dalla manifestazione è tenuto ad avvisare la direzione di gara
• I concorrenti che si ritirano o sono fuori tempo massimo, devono raggiungere la partenza nel più breve tempo possibile, seguendo le indicazioni dei commissari di gara, e comunque togliendo la tabella porta-numero dalla bicicletta o barrando il numero con una X
• Per dare modo ai soccorsi di raggiungere un eventuale concorrente infortunatosi lungo una PS, questa può essere anche sospesa, con i concorrenti che transiteranno nella PS, ma non saranno cronometrati, oppure il percorso sarà deviato con opportune indicazioni dei responsabili di gara per raggiungere la successiva PS

 

16. CLASSIFICHE

•Ad ogni singola tappa saranno premiati i primi 3 di ogni categoria, i primi 3 della classifica assoluta e le prime 3 società classificate(per questa classifica saranno tenuti  presenti solo le società che schierano un minimo di 3 atleti).
• Per il campionato sarà stilata una classifica finale che comprenderà la somma dei punteggi acquisiti dai partecipanti di ogni categoria a ogni singola prova.
•.Nella classifica finale verranno premiati i primi 3 di ogni categoria ed il primo assoluto.

•     Ad ogni singola prova l’assegnazione dei punti ha il seguente criterio:

Posizione           Punteggio

1°                              600

2°                              500

3°                              420

4°                              360

5°                              300

6°                            260

7°                            240

8°                            220

9°                           200

10°                        190

11°                        180

12°                        170

13°                        160

14°                        150

15°                        140

16°                        130

17°                        128

18°                        126

19°                        124

20°                        122

21°                        120

22°                        118

23°                        116

24°                       114

25°                       112

26°                       110

27°                       108

28°                       106

29°                       104

30°                      102

31°                      100

Di seguito a scendere di un punto.

Per il calcolo dei punteggio del singolo atleta e del team valgono le seguenti regole:
1. Le gare a calendario daranno sempre gli stessi punti.
2. Ogni atleta per concorrere alla premiazione finale deve aver collezionato punti in almeno  il 60% delle tappe del circuito.
3. Affinché una squadra possa concorrere alla classifica per società deve avere almeno 3 atleti in gara con punteggio.
4. Il calcolo del punteggio per le società in una gara è dato sommando i punteggi acquisiti nella gara dagli
atleti del team, indipendentemente dalla categoria di appartenenza.
5. La classifica finale per società si ottiene sommando i punti su tutte le gare valide per la società.
6. In caso di parità vince chi ha il maggior numero di vittorie.
7. In caso di ulteriore parità, vince chi ha il miglior piazzamento.
8. In caso di ulteriore parità, vince chi ha il miglior piazzamento nell'ultimo confronto diretto.
9. Nel caso non ci sia stato confronto diretto vince il concorrente più anziano.
 

23. RECLAMI
• I reclami riguardanti lo svolgimento delle prove – classifiche – comportamento degli altri concorrenti e qualsiasi altro tipo di segnalazione devono essere presentati per iscritto al Direttore di Gara e firmati dal/dai concorrente/i non oltre 1⁄2 ora dall’esposizione integrale della classifica.
• Il comitato organizzatore si riunirà sul posto per regolare immediatamente la controversia prima della cerimonia di premiazione
• Il comitato organizzatore è composto dal Direttore di Gara e dal responsabile della tappa locale

 

24. ASSICURAZIONE
• Ogni singola gara del Campionato deve essere coperta da assicurazione dell’ente a cui la società organizzatrice è affiliata.

 

25. QUOTA PER SOCIETà ORGANIZZATRICI

-Le società che intendano organizzare una singola tappa del circuito sono tenute a versare la quota di €100,00(cento euro) , tale somma è da versare entro e non oltre il 31 gennaio 2017, pena l’esclusione dal calendario 2017.

 

PER QUALSIASI ALTRA INFORMAZIONE O COMUNICAZIONE SCRIVERE ALLA MAIL

mtbendurosicilia@tiscali.it